Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Comune di Duino Aurisina

Friuli Venezia Giulia - Parchi e riserve naturali

Regione Friuli Venezia Giulia

FVG Live

L’area delle Falesie di Duino è una delle zone individuate dalla legge nazionale n. 442/1971 (nota come legge Belci) come ambito di particolare pregio naturalistico e dunque proposta come area protetta.

Nel 1978 le Falesie furono incluse nell’ambito di tutela "F.4 Lembo costiero", previsto dal Piano urbanistico regionale generale (PURG), che proponeva l’istituzione in Regione di 76 ambiti di tutela e 14 parchi regionali, rimasto però inattuato.

Con la legge regionale n. 42 del 1996 art. 49 è stata istituita la Riserva naturale regionale delle Falesie di Duino, che comprende l’area già prevista dalla legge Belci. Ai sensi della L.R. 42/96 art.3 una Riserva naturale regionale comprende un territorio caratterizzato da elevati contenuti naturali ed in cui le finalità di conservazione sono prevalenti. La stessa legge, art. 55, prevede anche la costituzione di un’area naturale protetta di valenza nazionale ed internazionale del Carso, nella quale sarà compresa anche la Riserva naturale regionale delle Falesie di Duino.

La Riserva naturale regionale delle Falesie di Duino, assieme alla parte terrestre della baia di Sistiana, è stata proposta come sito di importanza comunitaria (SIC). Questi siti sono stati previsti dalla Direttiva 92/43 della Comunità europea, la quale dispone che gli Stati membri dell’Unione individuino sul proprio territorio delle aree che ospitano specie animali e vegetali e habitat elencati negli allegati della direttiva stessa. La conservazione di queste specie e habitat è considerata una priorità a rilievo europeo. I siti di importanza europea faranno parte di una rete europea di aree protette denominata Natura 2000.  L’inclusione tra queste aree delle Falesie di Duino è avvenuta grazie al fatto che esse rappresentano l’unico esempio di scogliera alta della costa adriatica settentrionale italiana e sono l’unica stazione mondiale della pianta endemica Centaurea kartschiana.

Per quanto riguarda gli animali, nelle Falesie nidificano specie di uccelli al limite biogeografico del loro areale di distribuzione come l’occhiocotto (Sylvia melanocephala), la sterpazzolina (Sylvia cantillans) e il passero solitario (Monticola solitarius). Le Falesie di Duino sono inoltre la stazione più occidentale dell’areale di distribuzione del serpente gatto (Telescopus fallax).
L’accesso nella zona della Riserva compresa tra il sentiero Rilke e la riva del mare è vietato dal 1984 da una serie di ordinanze del Sindaco del Comune di Duino - Aurisina, nelle quali viene riportato un lungo elenco di divieti, come il divieto di transito lungo il sentiero Rilke con i mezzi a ruote, il divieto di arrecare disturbo alla fauna selvatica nella zona interessata dal sentiero Rilke, il divieto di condurre cani senza guinzaglio, il divieto di usare radio, mangianastri e simili nella pineta di Duino.

 
tutela_01tutela_02tutela_03
Comune di Duino Aurisina - Obcina Devin Nabrežina
Servizio Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Giovani, Turismo, U.R.P. e Progetti Europei
Aurisina Centro 102 - 34011 Aurisina (TS)
Tel: +39 040 2017372 - Fax: +39 040 201307
info@falesiediduino.com incipit